Menu

BIOGRAFIA

Azzurra Primavera

Azzurra Primavera nasce a Roma.
Dopo aver conseguito la maturità classica decide di seguire il suo naturale istinto di fotografare. Il ritratto è l’espressione fotografica che più l’appassiona.

Le sue prime esperienze professionali iniziano negli anni novanta e la portano a teatro a ritrarre gli attori nei camerini. Moltissimi sono i personaggi fotografati: Gabriele Lavia, Giorgio Albertazzi, Anna Proclemer, Carlo Giuffrè, Gigi Proietti, Ernesto Calindri, Nino Manfredi, Piera Degli Esposti e tanti altri.

L’assidua frequentazione degli ambienti teatrali e la sua naturale capacità di intrattenere cordiali rapporti professionali la rendono, in poco tempo, ricercatissima dai giovani attori e dai più grandi agenti e produttori, cinematografici e teatrali. Quest’ultimi le chiedono di studiare o reinventare l’immagine di molti protagonisti del cinema e dello spettacolo.

A New York collabora per sei anni con la “Civitella Ranieri Foundation” ritraendo numerosi artisti: non solo attori, ma anche scultori, pittori e compositori provenienti da tutto il mondo.

Nel 2009 l’enologa francese Sophie Charlotte Gachet, pubblica un libro “Mio papà è un vero Chef”, dedicato ad alcuni dei più importanti chef internazionali fotografati insieme ai propri figli, Azzurra ne realizza tutti gli scatti, food e ritratti.

Realizza un calendario fotografico per l’associazione Onlus “Operation Smile” e sempre per Operation Smile nel 2016 organizza un evento a scopo benefico esponendo e una preview della sua prossima mostra “Un anno in camerino”.

Accanto ai più grandi nomi della fotografia come Giovanni Gastel, Alberto Roveri e Adriano Brusaferri e Chiara Spat (photoeditor di Grazia), Azzurra Primavera è membro della giuria del premio Canon “Power to your Next Step Award 2013”

Freelance, collabora con le principali testate nazionali ed internazionali.

Attualmente, oltre a portare avanti il suo quotidiano lavoro ed i suoi progetti personali, la sua passione per il cinema la porta anche a lavorare come fotografo di scena, collaborando con le maggiori produzioni cinematografiche italiane, come: Rai Fiction, Pepito, Publispei e Fremantle Media.

Oggi, se pur coinvolta nel vortice degli eventi, la sua ricerca rimane sempre fedele al suo punto di partenza: “indagare gli sguardi”.

 

 

azzurra_primavera